• endoscopia pentax

    sede: Viale Dell' Dell'Arte, 66 - 00144 Roma (zona Eur) info Tel. 06.5921793 - 06.5911462

  • riabilitazione disturbi della voce roma

    sede: Viale Dell' Dell'Arte, 66 - 00144 Roma (zona Eur) info Tel. 06.5921793 - 06.5911462

  • logopedia pediatrica roma

    sede: Viale Dell' Dell'Arte, 66 - 00144 Roma (zona Eur) info Tel. 06.5921793 - 06.5911462

  • studio mignano dellavalle

    sede: Viale Dell' Dell'Arte, 66 - 00144 Roma (zona Eur) info Tel. 06.5921793 - 06.5911462

Le pubblicazioni

Il Bambino che non parla

In questo articolo cercheremo di rispondere in maniera esaustiva alle domande che molti genitori si pongono, alla quale desiderano avere risposte concrete:

“Perché mio figlio non parla?” Oppure: “Perché mio figlio parla poco e/o non si esprime in modo appropriato rispetto alla sua età cronologica?”, E ancora: “Mio figlio recupererà in fretta il suo ritardo linguistico o rimarrà più indietro degli altri?”.

Dal palcoscenico teatrale allo schermo cinematografico:
gestione e controllo dell’equilibrio mimesico-vocale del personaggio

Dott. FRANCESCA CORRADO

Non è un evento poi così banale, per un attore di teatro, quello di passare dal palcoscenico allo schermo.
Il personaggio può restare il medesimo, ma l’atteggiamento mimico gestuale è costretto a subire delle modifiche legate alle differenze spazio-dimensionali esistenti tre i due set.
Ciò che accadeva su un grande palco deve adesso essere riportato in uno spazio ben più piccolo e definito, per questo motivo, un buon attore, deve essere in grado di rivisitare il suo personaggio e ridimensionare quella teatralità che risulterebbe eccessiva in video e ancor più, in primo piano.

La balbuzie

La balbuzie è uno dei disturbi della comunicazione che implica involontari prolungamenti delle sillabe, ripetizioni di suoni e sillabe, interruzioni di parole, blocchi nella produzione del linguaggio.

Deglutizione atipica

La deglutizione è un meccanismo neuromuscolare che va incontro ad una fisiologica maturazione rappresentata dal passaggio dalla deglutizione infantile alla deglutizione adulta o matura.

Discalculia

La discalculia è una difficoltà specifica nell’apprendimento del calcolo e si manifesta con difficoltà di riconoscimento e denominazione di simboli numerici, di scrittura dei numeri e di associazione del simbolo numerico alla quantità corrispondente, di numerazione in ordine crescente e decrescente, o di risoluzione di situazioni problematiche.

I disturbi della voce

I disturbi della voce sono generalmente sottovalutati e si richiede l'intervento del Medico Specialista (ORL-Foniatra solo quando i problemi perdurano nel tempo ed hanno già prodotto danni,spesso organici (noduli,polipi,etc.).

Il computer nei disturbi della voce

Nell’ambito della comunicazione umana la voce costituisce l’elemento fondamentale dell’espressione verbalefonatoria.
Ma cosa si intende con il termine voce e che cos’è una bella voce? La voce è una caratteristica della persona e dal suo timbro possiamo
identificare colui che parla o, se si tratta di un estraneo, indovinare la sua età, cultura, regione di provenienza, stato emotivo.

 

La discaluculia

La disclculia è una difficoltà specifica nell'apprendimento del calcolo e si manifesta con difficoltà di riconoscimento e denominazione di simboli numerici, di scrittura dei numeri e di associazione del simbolo numerico alla quantità corrispondente, di numerazione in ordine crescente e decrescente, o di risoluzione di situazioni problematiche.

 

La disfonia cronica infantile

La disfonia cronica infantile è un'alterazione tendenzialmente stabilizzata della qualità della voce, in appunto , Pazienti in età pediatrica, che può avere una causa di natura organica o una causa di natura funzionale.

Disturbi della voce stabilizzati, in età pediatrica, non sono rari ed il più delle volte sono sottostimati. Le disfonia disfunzionali, (su base quindi funzionale) in assenza di significative patologie a carico delle corde vocali sono di gran lunga le piu' frequenti e spesso sottovalutate.

Principali patologie otorinolaringoiatriche - Otiti acute e croniche

Otiti acute

Infiammazioni a carico dell'orecchio esterno o orecchio medio, le otiti medie possono essere di tipo catarrale,trasudativo - essudativo, purulento. Le otiti esterne , interessano prevalentemente il condotto uditivo esterno,possono essere sostenute da infezioni batteriche o fungine, secondarie ad abrasioni del condotto uditivo esterno o a bagni in acque contaminate con agenti patogeni.

 


Otiti croniche
Sono processi infiammatori cronici dell'orecchio medio che si suddividono in forme trasudative, timpanosclerotiche e puruloidi (semplice, granulomatosa, colesteatomatosa). Le forme trasudative si manifestano spesso in bambini con ipertrofia adenoidea, tale ipertrofia delle vegetazioni adenoidee, rappresenta un ostacolo meccanico per il normale funzionamento della tuba di Eustachio e tale ostacolo se persiste nel tempo, provoca un aumento della secrezione, che si verifica a livello dell'orecchio medio. Otiti trasudative si possono osservare anche in bambini con palatoschisi.

Principali psicopatologie

Disturbi dell'infanzia e dell'adolescenza : ritardo mentale, schizofrenia e disturbi psicotici, disturbi dell'apprendimento, disturbi della comunicazione , disturbo da deficit di attenzione e comportamento dirompente, disturbi dell'umore, disturbi d'ansia, disturbi della nutrizione e dell'alimentazione, disturbi da tic , disturbi del sonno, disturbi dell'identità di genere, disturbi dell'adattamento.

STUDIO OTORINOLARINGOIATRICO-FONIATRICO-LOGOPEDICO | 66, Viale Arte - 00144 Roma (RM) - Italia | P.I. 13190991003 | Tel. +39 06 5911462   - Tel. +39 06 5921793 | michele.mignano@yahoo.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite